Veroli completa il suo compito passa anche in gara tre in trasferta e vola in finale. – Trenkwolder Reggio Emilia- Prima Veroli 91-102 Parziali:18-34, 45-50, 59-79, 91-102

Grande Veroli, grandissimi giocatori, eccezionali tecnico e addetti ai lavori, meravigliosi i tifosi che in un giorno infrasettimanale di lavoro non hanno fatto mancare il loro sostegno alla Prima Veroli che chiude la pratica semifinale in tre gare come già fatto contro Scafati, ora rimane alla finestra in attesa dell’avversaria della finale ancora al meglio delle cinque gare e ancora una volta con il fattore campo a suo favore.
L’approccio alla gara dei ciociari è devastante due passaggi e lo scarico a rete con una facilità a volte imbarazzante, per i padroni di casa sarà dura spuntarla in questa partita, nelle prime giocate sono annichiliti da cotanto splendore in fase di realizzazione restano a guardare tanto da essere doppiati nel punteggio dopo pochi minuti 28 a 14 per gli ospiti e percentuali da tre incredibili. Segnano tutti dalla distanza, apre Rosselli, poi Gatto, Nissim ancora Gatto il tutto in maniera perentoria e molto semplice, per Reggio Emilia il solo Boscagnin tenta di salvare il salvabile e consente ai suoi di provare a rimanere in gara, Veroli non fa sconti e proprio sulla sirena mette dentro l’ennesima bomba di Rosselli fissando il punteggio sul 18 a 34, più 16 dopo solo 10 minuti di gioco per Veroli che mette subito le cose in chiaro.
Nel secondo quarto si parte con Veroli che continua nella sua marcia trionfale, Reggio Emilia rimane costantemente sotto di 14 per almeno i primi tre minuti poi grazie ad alcune individualità come Fultz e Boscagnin prova a giocarsela almeno per onorare la presenza in questa serie, ma Veroli sembra di un’altra categoria a metà del secondo quarto già 14 punti per Gatto e 11 per Hines, sensazionale.
Coach Ramagli fa roteare tutti i suoi  cercando di trovare le soluzioni migliori per rispondere a questa Veroli, riesce a portarsi sul meno 10, 40 a 50 a un minuto dalla sirena, troppi errori in difesa per i ciociari che perdono tre possessi lasciando altri punti ai padroni di casa che chiudono con l’ultimo tiro da tre di Hite che incredibilmente porta i suoi sul meno 5, 45 a 50 e pensare che Veroli era molto vicino al più venti, rimane per Veroli la devastante serie da tre 8 su 13.
Al rientro dal riposo lungo Reggio sfrutta il momento positivo piazza una bomba da tre di Hite e porta i suoi a meno 3, Veroli non ci sta e risponde con una bomba di Gatto vanificando in parte la rimonta dei padroni di casa. Al quarto minuto tegola per i locali che subiscono un tecnico a Boscagnin consentendo ai ciociari di ricostruire un tesoro in fatto di punti 50 a 67 a 5 minuti dalla fine, grande Veroli. Draper mette il secondo tiro pesante su tre tentativi, salgono le performance di giocatori fondamentali in casa verolana, Gatto va a 20 punti personali e Rosselli lo segue da vicino con 4 punti in meno, di fronte il solo Boscagnin in doppia cifra gli altri non pervenuti. Assente e non  determinante fino a questo punto Hines ma la gara ancora non è finita.
Il terzo tempo si chiude con la consacrazione di Veroli che fissa il punteggio sul 59 a 79, più venti e finale sempre più vicina.
Reggio Emila stordita da Veroli in versione corazzata prova con tutte le sue forze a rimane in gara ma contro questa formazione è difficile, perfetta la disposizione in gara di tutti i giocatori fatti girare da un tecnico, Cancellieri sempre più dentro la testa dei suoi ragazzi, giocano quasi tutti e chi scende sul parquet ci mette del suo addirittura 5 atleti in doppia cifra, non male assolutamente non male.
Il solito Fultz sveglia i suoi e la sua ennesima bomba riaccende le speranze portando i suoi anche vicini agli avversari, fischiato un fallo antisportivo per Nissim con Reggio che non molla si avvicina anche a meno 9 con 2 minuti da giocare ma Veroli tocca quota cento con una bomba di Nissim e con la massima concentrazione porta il risultato finale sul 91 a 102 con la conseguente festa sotto lo spicchio di palazzetto emiliano colmo di tifosi giallorossi. E ora la finale con il sogno per il prossimo anno di portare le grandissime formazioni del basket che conta a Frosinone, Roma, Milano, Bologna, Siena, Caserta e scusate se è poco. GRAZIE RAGAZZI NOI VI VOGLIAMO BENE.
Miglior realizzatore della gara Gatto e Nissim con 22 punti

 

I tabellini:

Prima Veroli: Draper 14, Rossi 6, Gatto 22, Simeoli 3, Rosselli 16, Plumari n.e. Nissim 22, Gigena 0, Foiera 4, Fall n.e, Hines 15. Coach Massimo Cancellieri

 

Trenkwalder Reggio Emila: Verri 0, Smith 11, Hite 10, Boscagin 21, Fultz 22, Frosini 7,  Pugi 7, Campani n.e. Kieza 1, Ibarra 2,  Coach Alessandro Ramagli.

 

Max Marzilli

36
Da: ; ---- Autore: