Veroli con il cuore supera una coriacea Bialetti Scafati in gara , 94 a 90 – Parziali: 23-19, 23-23, 23-27, 25-21

FROSINONE – Veroli ci mette il cuore e riesce a portare a suo favore la gara 1 della lotteria dei play-off.

Gara che corre per tutti i quattro tempi sul filo del rasoio con le riserve nervose messe a dura prova, Scafati interpreta alla meglio la partita rimanendo sempre attaccata ai locali che sorretti da un pubblico meraviglioso si portano in vantaggio nel computo delle partite.

Nello scorso campionato Veroli partì male alla prima perdendo gara 1, poi s’impose in gara due sempre in casa prima di cedere di schianto nelle due gare giocate a Sacafati. Aver cominciato in modo diverso con una vittoria è di buon auspicio, ora subito la seconda partita sempre a Frosinone martedì prossimo, vincere significherebbe almeno la certezza di eventualmente arrivare alla quinta in casa, in ogni modo sarà dura veramente dura.

Coach Cancellieri si affida in partenza a Draper, Gatto, Rosselli, Nissim e Hines, la Bialetti di coach Calvani risponde alla meglio con Muurinen, Goss, Apodaca, Filloy e il grande Chiacig vero mattatore della serata con i suoi 28 punti personali. Il tempo si chiude con Veroli avanti di 4, 23 a 19 con Rosselli protagonista.

Al rientro dalla pausa corta salgono in cattedra prima Chiacig che sorretto da un grande Apodaca riesce a ricucire lo strappo fino al pareggio 28 a 28 a 6.47 dalla fine.

Per Veroli buona l’impostazione di Hines che comincia a mettere fieno nella cascina ciociara tanto da andare a referto dopo venti minuti ben 17 volte non male per metà gara, il quarto si chiude sul 23 pari con il parziale che vede ancora i padroni di casa avanti ancora di 4 punti sinonimo d’assoluta parità 46 a 42.

Il riposo lungo porta giovamento agli ospiti, salgono le penetrazioni e i tiri da tre di giocatori fondamentali e le percentuali diventato importanti, Chiacig supportato da un grande Apodaca e da un pungente Goss consentono alla Bialetti di mettere il muso avanti, quando mancano 5 e 41 alla fine, 53 a 55 poi una girandola d’emozioni con bombe terrificanti, prima Rossi per il 58 a 55, poi Goss 58 pari, Gatto 61 a 58, Apodaca 61 pari con tiro aggiuntivo 61 a 62, ancora Goss 61 a 65 prima che un tecnico fischiato al coach ospite portasse la gara sulla perfetta parità 69 pari sulla sirena.

Vibrate proteste del pubblico campano su alcune decisioni discutibili a sfavore della Bialetti surriscaldano l’ambiente contribuendo a rendere incandescente l’ultimo quarto della gara.

Si parte subito con una bomba chirurgica di Rossi che porta avanti Veroli che sembra tenere la gara in pugno, i padroni di casa grazie allo splendido pubblico allungando di 6 punti a 3 e 51 dalla sirena 81 a 75, coach Calvani butta nella mischia uno stanco Chiacig e la gara cambia di nuovo, Scafati riesce a ricucire fino al 91 a 90 prima di ricevere un altro fallo tecnico contro fischiato a Goss che consente ai padroni di casa di amministrare un esile vantaggio e chiudere sul 94 a 90, ma che fatica, bella e concentrata la gara da parte delle due formazioni che si sono affrontate senza esclusione di colpi facendo presagire ad autentiche battaglie nelle prossime partite.

 

Miglior realizzatore Roberto Chiacig 28 punti miglior valutazione per Apodaca 27 punti e 38 di valutazione, per Veroli Hines 24 punti.

 

I tabellini:

Prima Veroli: Draper 20, Rossi 6, Gatto 9, Simeoli 0, Rosselli 16, Plumari n.e. Nissim 6, Gigena 13, Foiera n.e. Fall n.e. Hines 24 Coach Massimo Cancellieri

 

Bialetti Scafati:Muurinen 2, Goss 16, Ruini 4, Busca 0, Apodaca 27, Ferrara 0, Filloy 6, Fattori 7, Rush 0, Chiacig 28 Coach Marco Calvani

 

55
Da: ; ---- Autore: