Veroli torna tra le grandi a Frosinone sconfitta Reggio Emilia 81-78 – E’ partita la rincorsa ai play-off da parte della Prima Veroli che dopo aver espugnato Pistoia vuole continuare la mini serie di vittorie anche in casa contro Reggio Emilia nel turno odierno ultima del girone d’andata e prima della trasferta terribile nella laguna veneta contro la capolista Umana Venezia

Gli uomini di Cavina vorranno far pace con il suo pubblico sconfiggendo la Trenkwalder che in classifica segue i ciociari a solo due lunghezze, il coach ciociaro spera di avere conferma soprattutto da Penn vero trascinatore a Pistoia e da Jackson autentico cecchino , per il resto si attendono conferme anche dal resto del Roaster.

 

Penn, Rosselli, Gatto, Jackson e Brkic per Veroli, Valenti Frassinetti, Slanina, Salvi e Smith per Reggio, si parte subito alla grande e Veroli piazza subito due tiri pesanti con Gatto e Jackson che supportati dai canestri di Brkic e Rosselli danno già sicurezza ai locali 10-4. Reggio si affida a Valenti, suo il canestro di apertura e a Fultz, 4 punti per rimanere attaccati. Cavina dopo 5 minuti sceglie Rossetti per Brkic e Binetti al posto di Rosselli, Frates risponde con Fultz che entra al posto di Valenti, i cambi danno ragione agli ospiti che si avvicinano, anzi pareggiano 14 pari con 3’ da giocare. Reggio avanti con Frosini e con una bomba di Ostler, gara che si dimostra subito avvincente e combattuta, il quarto si chiude con i due punti di Kavaliauskas che fissano il parziale sul 22 a 19.Binetti, Rosselli, Kavalaiuskas, Rossetti e Jackson da una parte e Fultz, Frassinetti, Slanina, Ostler e Smith dall’altra, subito un contrordine Frates ci ripensa e dopo pochi secondi toglie Ostler e schiera Frosini, non si segna per un lungo periodo poi Frosini regala un punto dalla lunetta ai suoi e si torna a segnare tra gli ospiti a secco ancora i locali che sembrano aver perso smalto 22 pari dopo 3’. Jackson spezza l’incantesimo per Veroli andando a canestro dopo 200 secondi, Kavaliauskas riporta avanti i suoi 26-22 ma la gara non decolla. Si sveglia Jackson che mette la seconda bomba della serata e si regala la doppia cifra nei punti realizzati, l’unico in doppia dopo quasi 20 minuti di gioco. Brkic non ci sta e con una tripla acciuffa il compagno in doppia cifra fissando il punteggio sul 39 a 37.Penn, Rosselli, Gatto, Jackson e Brkic per la Prima, Valenti, Fultz, Frassinetti, Frosini, Salvi per gli ospiti, subito al pronti e via due bombe Cervi per Reggio e Brkic per Veroli che segna ad ogni azione d’attacco difendendo bene sotto le plance. Anche Salvi va in doppia cifra per lui 13 punti e gli ospiti sotto di 4 a 7’ e 28” da giocare. Fultz piazza la bomba sulla sirena dei 24” e avvicina la sua squadra a Veroli 50-49 a 4’ dalla fine del quarto. Brkic immenso questa sera seconda bomba, terza per lui in totale e Veroli a + 6. Frates le gioca tutte chiamando il time-out un istante dopo la schiacciata di Brkic, per lui 22 punti personali. Massimo vantaggio per i locali + 11 a due dalla fine. Quarto fallo per Binetti, bomba di Jackson, Il terzo parziale si fissa sul 64 a 51.Nell’ultimo quarto Veroli deve amministrare un patrimonio in fatto di punti ma Reggio Emilia non ci sa, salgono le percentuali in fase di realizzazione e la gara si riapre in maniera decisa, Veroli va subito in bonus falli, segnano da tre prima Fultz poi Smith per Reggio che ricuce fino al pareggio, poi nel momento topico della gara escono per 5 falli ben due atleti reggini Valenti e soprattutto Salvi che si ferma a 16 punti personali. Cavina non vuole perdere e chiede ai suoi l’ultimo sforzo prima della sirena finale, Brkic e Jackson rispondono presenti e mettono in cassaforte il risultato per i ciociari anche se solo di tre punti ma bastano di questi tempi, 81 a 78 per la Prima Veroli. 

 

Arbitri: Di Modica, Ciano, Ranaudo.

 

PRIMA VEROLI: Penn 6 , Binetti 0 , Fontana n.e , Rosselli 6 , Iannone 2 , Iannarilli n.e , Gatto 12 , Kavaliauskas 7 , Rossetti 0 , Mariani n.e , Jackson 23 , Brkic 25 , Coach Denis Cavina

 

TRENKWALDER REGGIO EMILIA: Veccia n.e , Valenti 6 , Fultz 17 , Frassinetti 5 , Frosini 5 , Slanina 2 , Osteler 5 , Salvi 16 , Cervi n.e , Smith 22 , Coach Fabrizio Frates.

 

Max Marzilli

 

 
23
Da: ; ---- Autore: