Veroli vittoria per il quarto posto, Pistoia battuto 73-69 – Ultima della stagione regolare per la formazione ciociara che cerca di centrare con una vittoria il quarto posto nella classifica generale quando di gare ne mancano ancora due. L’avversario di turno Pistoia che segue i giallorossi a otto lunghezze e ha la necessità di non perdere per non rendere complicata l’ultima giornata del torneo. Parziali: 16-17, 20-11, 19-17, 18-24

Penn, Rosselli, Gatto, Jackson e Brkic per Veroli, Filloy, Porzingis, Toppo, Forte e Varnado per Pistoia,  i primi 4 minuti scorrono senza i canestri di Veroli che fallisce i primi 5 possessi, non sbaglia Pistoia che segna una tripla con Porzingis e manda a canestro Troppo da due, Varnado 1/1 dalla lunetta ma sono i falli dei ciociari a preoccupare, Gatto ne commette tre in rapida successione complicando non  poco la sua partita. Finalmente Brkic apre il punteggio per Veroli con Kavaliauskas a replicare 4-9 a 5’ dalla fine. Fucka entra tra gli ospiti al posto di Filloy, Kavaliauskas al posto di Gatto. Veroli ricuce parzialmente lo strappo iniziale anche grazie alla tenacia del suo lituano che con 7 punti è il miglior realizzatore, il tempo si chiude sulla bomba di Rossetti che fissa il parziale sul 16-17.
Subito Jackson e Fucka da due per ribadire l’equilibrio palesato nel primo parziale, Jackson scalda la mano e con due triple in successione sistema il punteggio a favore dei padroni di casa che ora conducono di 5 a 7’ dalla fine. Kavaliauskas per la doppia cifra, 10 punti per lui, ma è un pallone rubato con conseguente canestro di Penn a far esplodere il palazzetto, 28-19, + 9 massimo vantaggio per i locali. Jackson scatenato ancora un canestro dalla lunga distanza e Veroli vola. Pistoia si spegne e sbaglia palloni all’apparenza facili, solo 2 punti nei primi 6’ minuti del secondo quarto. Fucka da respiro ai suoi ma è Veroli che ha cambiato registro e di conseguenza la partita assume un’altra connotazione, Brkic prima segna due punti d’oro e poi sfonda e commette il terzo fallo personale, Cavina ributta nella mischia Gatto che si becca il 4° fallo personale con ancora 21’ da giocare, assurdo ed ingenuo, Fucka anche lui in overdose di falli, 3° personale. Il parziale si fissa sul 36-28.
Penn, Rosselli, Kavaliauskas, Jackson e Brkic per Veroli,  Filloy, Porzingis, Toppo, Forte e Varnado per Pistoia che subito viene infilata da Jackson questa volta da due e da una tripla di Rosselli che aumenta il vantaggio per Veroli + 11 che diventano addirittura 15 grazie alle realizzazioni di Rosselli ancora lui e di Brkic. Jackson ruba palloni nelle fragili maglie pistoiesi e segna altri punti pesantissimi, 17 per lui e + 17 per la sua squadra a 6 minuti dalla sirena. Coach Moretti prova diverse rotazioni per svegliare i suoi che pure avevano approcciato alla grande la partita, ma Pistoia confermando una stagione non brillante sembra demotivata e i padroni di casa giocano sul velluto. Berti si fa sorprendere in palleggio da Jackson che ruba palla e va a segnare altri due punti per il + 17 massimo vantaggio della gara a favore dei locali.
Dennis Cavina concede diversi minuti a Rullo, Iannilli e Binetti che lo ripagano con prestazioni all’altezza ma non ci vuole molto per arginare questa Tuscany, torna sul parquet Gatto che fa due 2/2 dalla lunetta, Porzingis va in doppia cifra, tredici per lui ma per il resto nulla, i toscani spariscono dal parquet ciociaro. La gara ha un sussulto con il tecnico fischiato a Gatto a cui saltano i nervi, Fucka sbaglia due turi liberi, fa meglio  Filloy che realizza i suoi due tiri liberi e il parziale si fissa sul 55 a 45.
Filloy, Porzingis, Toppo, Forte e Varnado per Pistoia, Penn, Rosselli, Kavaliauskas, Jackson e Brkic per Veroli che sbaglia il primo attacco con il lituano, anche Pistoia fallisce il primo possesso ma saranno 10 minuti molto intensi con le formazioni non molto distanti tra di loro.  Jackson perde palla Forte ne approfitta per due punti caduti dal cielo, Porzingis accorcia ancora e Veroli vede le streghe, 55-49,  ancora errore di Rosselli e fallo fischiato a Brkic, 4° per lui, dalla lunetta non sbaglia Varnado e Pistoia è lì, 55-51 con sette minuti da giocare. Rosselli in gancio piazza due punti risponde elegantemente Forte ma è Jackson che costringere al fallo Toppo ad andare dalla lunetta, per lui 2/2 e Veroli a +7. Ancora Forte per Pistoia a tenere agganciati i suoi. Filloy con una tripla spaventa Veroli che sbaglia il suo possesso regalando la palla a Pistoia, che segna con Malnado il pallone del -4,  immediato il Time-out chiesto da Cavina. Tripla di Rosselli a 2’ dalla sirena finale per dare un po’ di respiro ai locali, gara palpitante con autentiche battaglie sotto il tabellone dove si distingue Rosselli per la caparbietà nel recuperare palloni a questo punto decisivi, la gara si scalda per alcune decisioni degli arbitr, neanche la bomba di Porzingis serve a ribaltare il risultato oramai Veroli ha la vittoria in pugno che arriva con il punteggio finale a favore dei ciociari per 73 a 69 ma che fatica.

PRIMA VEROLI: Penn 9 , Binetti 0 , Fontana n.e , Rosselli 19 , Iannarilli n.e , Rullo 0 , Gatto 2 ,Kavaliauskas 10 , Rossetti 3, Jackson 20 , Iannilli 0 , Brkic 10 , Coach Denis Cavina

TUSCANY PISTOIA: Bert 0i , Filloy 13 , Porzingis 18 , Fucka 6 ,Toppo 4 , Campanaro 0 , Fort 14e , Saccaggi n.e ,Tuci n.e , Varnado 14, Coach Paolo Moretti

 

 

 

 

44
Da: ; ---- Autore: