Volti che fanno la differenza – Un progetto legato alla raccolta rifiuti e promosso dalla “Lanterna”

ARCE – «Arce, un modello da seguire».
Parola del consigliere provinciale delegato alle Politiche per i Rifiuti, Andrea Amata.
Si è tenuta domenica scorsa, presso la sala consiliare Antonio Renzi, la conferenza stampa di presentazione del “Calendario Umano Arce 2012”. Un progetto promosso dall’associazione Onlus “La Lanterna” con il patrocinio ed il contributo del comune di Arce, della provincia di Frosinone e della Regione Lazio. Nell’edizione 2012, il particolarissimo calendario, che per ogni giorno dell’anno vede rappresentato un cittadino arcese o una persona comunque legata al paese, è abbinato alla campagna di sensibilizzazione per la raccolta dei rifiuti porta a porta. Accanto ai trecentosessantasei volti è indicata la tipologia di rifiuto raccolta in quel determinato giorno. Non solo, in tutti e dodici i mesi sono riportate con i colori abbinati, le istruzioni sul come conferire i diversi materiali. Ed i ogni pagina c’è lo spazio per un approfondimento su di una particolare tematica, con notizie utile per una corretta applicazione della “gerarchia” dello smaltimento, consistente nelle cosiddette tre “erre” di riduzione, riuso e riciclo. L’assessore all’Ambiente Vincenzo Colantonio ha introdotto i lavori facendo una dettagliata relazione sui primi 18 mesi di raccolta differenziata. Con l’aiuto di alcuni grafici, l’assessore ha evidenziato come la raccolta, che si attesta tra il 44 e il 48%, stia dando ottimi risultati nonostante che la zona del centro storico sia partita poche settimane fa e che manca l’ausilio dell’isola ecologica in corso di completamento. Colantonio si è poi soffermato sulle specifiche voci relative ai costi del servizio e sul risparmio (di circa 100mila euro) che si traduce per le casse comunali, soprattutto se i dati sono comparati con le spese sostenute per la gestione del vecchio sistema. L’assessore ha anche annunciato l’intenzione dell’amministrazione di rivedere al ribasso la Tarsu, di installare dei distributori alla spina di acqua e latte e il completamento, di qui ad un paio di mesi, dei lavori per l’isola ecologica posta nei pressi del mattatoio di Campostefano. Il consigliere Amata, invece, si è complimentato per l’iniziativa e di come è stato avviato il nuovo servizio. Ha auspicato anche che le esperienze del comune di Arce possano essere condivise in rete, in modo da poter tornare utili alle amministrazioni che stanno avviando progetti simili. Violetta, presidente dell’associazione di volontariato, ha parlato dell’importanza del coinvolgimento diretto delle persone nel progetto di differenziazione dei rifiuti. «Metterci la faccia – ha detto – è forse uno dei gesti più forti che si possa fare per sostenere un’iniziativa in cui tutti sono parte fondamentale». Soddisfazione per i risultati raggiunti e per la collaborazione ricevuta dai cittadini è stata espressa dal sindaco Roberto Simonelli. «È un risultato che ci spinge a fare sempre meglio. Siamo abituati a farci i conti sulle dita – ha aggiunto – e stiamo pensando di applicare uno sconto sulla tassa tra il cinque e dieci per cento. Con questa giornata – ha concluso Simonelli – vogliamo anche abbattere le polemiche passate con la provincia e raccogliere l’invito del consigliere Amata, che ringrazio, ad una collaborazione reciproca e fattiva». Il calendario verrà distribuito dalla ditta che gestisce il servizio nei giorni della raccolta della carta, lasciato nell’apposito contenitore di colore blu.

30
Da: ; ---- Autore: