ARCE – “Villa Algisa” dei primati. Zero contagi e tutti vaccinati. Il record Anche nonno Gerardo, 105 anni, ha fatto il richiamo. È la prima struttura della regione ad aver completato il piano

ARCE – La residenza per anziani Villa Algisa non si ferma più. Ha stabilito un altro primato, l’ennesimo: tutti gli ospiti hanno ricevuto entrambe le dosi del vaccino della Pfizer-BionTech, tra questi anche Gerardo La Starza, che con i suoi 105 anni è il più anziano del Lazio ad aver concluso il ciclo vaccinale.

Un primato che si aggiunge agli altri già conquistati dalla casa di riposo fondata dai soci Alfonso, Giuseppe e Sabato (da cui l’acronimo Al.Gi.Sa.) e gestita da Alfonso Rosanova: nessun contagio dall’inizio della pandemia, la prima “stanza degli abbracci” realizzata in provincia, la prima struttura per anziani della regione ad aver completato la vaccinazione anti Covid. E ora anche il record di nonno Gerardo, che il 20 novembre scorso ha festeggiato i suoi 105 anni inaugurando la “Love room” allestita per consentire ai familiari di abbracciare gli anziani in modo sicuro. «Ha chiesto lui di essere vaccinato – racconta Alfonso Rosanova – e ha consigliato ai quattro figli, che hanno da 75 a 80 anni, di farlo appena possibile. 3Un messaggio di positività e amore per la vita per i figli. Ci ha commosso».

«Grazie alla Asl e alla Regione per la tempestività delle vaccinazioni – aggiunge Rosanova – e per l’organizzazione del piano vaccinale nelle case di riposo. Grazie anche al dottor Tonino Di Ruzza per la sua costante presenza e il calore umano, a mia moglie Marinella, alle mie figlie Rossella e Lia che mi hanno supportato in questo anno in cui sono rimasto qui con i miei nonnini».

 

Da Ciociaria Editoriale Oggi – P. R.

4318
Da: Ciociaria Editoriale Oggi; ---- Autore: P.R.