FONTANA LIRI – Lo stabilimento “Propellenti” sale in rampa di… rilancio. La visita del direttore generale dell’Aid Nicola Latorre. Il punto sulla produzione per valorizzare gli impianti

FONTANA LIRI – Passi decisivi per il rilancio produttivo dello stabilimento militare “Propellenti”, oggi Agenzia Industrie Difesa.

Nei giorni scorsi la gradita visita del direttore generale dell’Aid Nicola Latorre, accolto dal direttore dell’opificio fontanese, il colonnello Raffaele Zagarella e dal vice, il maggiore Antonio Favale. Al centro dell’incontro il rilancio dello stabilimento con l’aumento della produzione secondo un piano concordato.

Sorta nel 1893, la struttura, attraversata dal fiume Liri, si estende per circa settanta ettari e possiede una propria centrale idroelettrica. Da sempre rappresenta un polo attrattivo per la produzione e l’impiego di risorse altamente qualificate. Sono presenti speciali impianti per la produzione di sostanze esplosive, con annesso laboratorio per test chimico-fisico ed esami balistici.

Il direttore generale Latorre incontrato poi il sindaco Gianpio Sarracco e le rappresentanze sindacali del personale impiegato nello stabilimento “Propellenti”, con l’obiettivo comune di valorizzare e tracciare insieme un bilancio per favorire e avviare così un’attività produttiva grazie anche alla peculiarità degli impianti esistenti.

«La nostra intenzione – ha sostenuto Latorre – è di realizzare un piano risolutivo, indispensabile per far ripartire, a pieno ritmo, l’attività industriale».

 

Da Ciociaria Editoriale Oggi: Giuseppe Casciano

769
Da: Ciociaria Editoriale Oggi; ---- Autore: Giuseppe Casciano