ARCE – “Sostegni bis”: Buoni spesa per tutte le famiglie che ne hanno fatto richiesta

ARCE – Buoni spesa, tutte le famiglie che ne hanno fatto richiesta percepiranno l’aiuto. La Giunta municipale, nella mattinata di venerdì 31 dicembre, ha deliberato la riassegnazione delle somme residuali del cosiddetto decreto “Sostegni Bis”. Il provvedimento è stato possibile grazie alla valutazione delle istanze eseguita dall’Assistente sociale del Comune all’indomani della prima assegnazione. In pratica gli interventi previsti dal Ministero dell’Interno erano divisi in due fondi, uno per l’erogazione dei buoni spesa e l’altro per il pagamento dei canoni di locazione e utenze domestiche. L’amministrazione ha inteso provvedere alla rideterminazione delle ripartizioni in precedenza stabilite incrementando le risorse disponibili per le sovvenzioni alimentari.

“Con questo provvedimento – ha detto il Sindaco Luigi Germani – riusciremo a garantire l’erogazione dei buoni spesa anche a coloro che nella prima assegnazione erano stati esclusi. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale – spiega il primo cittadino – era quello di assicurare una platea più ampia di beneficiari. Avevamo la necessità però, considerando anche la temporanea assenza del Funzionario responsabile, di accelerare i tempi per fare in modo che almeno la prima trance arrivasse entro le festività natalizie. Non c’è stata alcuna corsa a chi arriva prima, ma semplicemente una diversa modalità di assegnazione rispondente a precisi criteri voluti dall’Amministrazione comunale. Approfitto per ringraziare – ha concluso Germani – l’Assessore Sisto Colantonio, gli uffici e l’Assistente sociale per il prezioso lavoro svolto in queste settimane”.

“Se una corsa c’è stata – ha detto invece l’Assessore alla Politiche Sociali Sisto Colantonio – è stata quella del consigliere di minoranza Bruna Gregori ad affrettarsi a fare delle dichiarazioni alla stampa alquanto inopportune. L’ex Assessore – ha aggiunto Colantonio – dovrebbe sapere bene come funzionano questi sostegni e quale delicatezza richiedano. Da come si esprime, invece, si capisce che vuole soltanto strumentalizzare il disagio di chi si trova in difficoltà, facendo credere cose che non sono. La verità è che questa Amministrazione è riuscita in qualcosa in cui lei ha fallito: ampliare la platea dei beneficiari innalzando la soglia Isee elargendo i contributi a tutti i richiedenti. Ma questo è evidente che i cittadini lo hanno ben capito.”

Le nuove erogazioni potranno avvenire già nei prossimi giorni grazie anche all’ausilio dei buoni spesa digitali dotati di qr code.

148
Da: Arcenews; ---- Autore: Bdf