ARCE – Lame incrociate sulla Tari. Gregori e Rosanova spiegano perché non hanno votato la riduzione delle bollette. L’accusa: illegittimità procedurali che possono ritorcersi contro i cittadini. Il sindaco sotto tiro

ARCE – “Sono metodi puerili, scorretti e poco edificanti per la nostra comunità quelli usati dal sindaco Germani sui social per screditare le minoranze consiliari e accreditare la ridicola tesi che i gruppi di minoranza fossero contrari alla riduzione della Tari. Niente di più falso”. Non si fa attendere la risposta di Bruna Gregori, capogruppo di “Buongiorno Arce”, e di […]

Continua a leggere